Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

Il sogno della Futsal sfuma sul traguardo

Futsal San Severo - Città di Andria 2010-11 (play off)

Calcio a 5 Serie C2 gir.A: Risultati Play-off

FUTSAL SAN SEVERO - Città di Andria: 6-7

RETI: Piancone; 2 De Feo (A); 2 D'Anzeo; 2 Mastrototaro (A); 3 Lanotte (A); 3 Ghita.

ARBITRI: Mastrandrea e D'Argento di Bari.

FUTSAL: Scimenes; Paganella, Piancone, D'Anzeo, Gaggiano. A disposizione: Mastronardi; Francazio, Montedoro, Ghita, Lamonica, Kahoni, Avellino. Allenatore: Mariella.
CITTA' DI ANDRIA: Cristiani; Lanotte, Pedico, De Feo, Mastrototaro. A disposizione: Scarcelli; Cusmai, Zingaro, Magno, Lopetuso, Scaringella, Ieva. Allenatore: Sipone.

SAN SEVERO - Finisce con l'amaro in bocca il sogno play off della Futsal San Severo C5, sconfitta per la terza volta in stagione dalla sua nemesi in maglia biancoazzurra, la Città di Andria. Sgombriamo immediatamente il campo dagli equivoci affermando che gli ospiti, come già avvenuto nelle precedenti due occasioni, non hanno rubato nulla, giocando la solita partita, accorta e agonisticamente preparata, alla quale anche questa volta i dauni non hanno saputo porre le adeguate contromosse. L'Andria infatti non appare assolutamente una corazzata ai primi sguardi da spettatori disattenti, salvo poi dimostrare una compattezza ed una 'semplicità' di gioco, condita dall'apporto di alcune discrete individualità, che ben spiegano una stagione oltre le più rosee aspettative. Dal punto di vista dei padroni di casa invece questo finale di stagione è stato un lungo declino, interrotto solo dall'ottimo secondo tempo di sette giorni fa nella semifinale play off con il Palo, frutto in particolar modo di uno stato di forma che, dopo l'exploit di metà stagione, è andato diradandosi di giornata in giornata. Si spiega dunque così l'ennesimo brutto scherzetto dell'annata giocato dai leoni bianchi ai ragazzi in maglia granata, incartatisi nel momento decisivo, tra errori, nervosismo e confusione sia tecnica che tattica.
Mister Mariella legge a metà le buone indicazioni pervenute dalla semifinale di una settimana fa, e propone dal primo minuto solo uno dei due migliori in campo della precedente partita, il difensore centrale Donato Paganella. Il rumeno Robert Ghita invece, nonostante uno status di forma tra i più alti della sua rosa, comincerà il match solo a primo tempo inoltrato. L'Andria è corta e guardinga come sua natura, non strafando in giocate personali, e cercando sempre e comunque la soluzione più semplice. Al 4', Mastrototaro coglie il palo alla sinistra di Scimenes con un tiro da fuori, al 6' però è il sinistro micidiale di Ciro Piancone ad aprire le danze direttamente da calcio di punizione, 1-0. Passano quattro minuti, e l'Andria capitalizza il sangue freddo mostrato subito dopo il goal subito. Lanotte apre lungo la corsia di sinistra per capitan De Feo che mette a sedere Scimenes e realizza l'1-1. La Futsal è troppo ferma ed arruffona, e gli ospiti provano a prendere il sopravvento. Scimenes salva prima sulla conclusione da fuori di Mastrototaro, e poi sulla ribattuta da pochi passi di Pedico. Al 13', Gaggiano prova lo schema da fallo laterale sulla sinistra, servendo il tiro a Piancone, ma Cristiani devia in angolo. Sugli sviluppi dello stesso è letale il guizzo di D'Anzeo in area andriese per il 2-1. Al 16', gli ospiti colgono il secondo legno di giornata sempre con un tiro da fuori di Mastrototaro che colpisce la parte bassa della traversa. E' il preludio al goal che arriva un minuto dopo. Mastrototaro si accentra dalla destra e prova il tiro ad incrociare che spiazza Scimenes. Al 19', Mastrototaro cerca il goal fotocopia di quello precedente, ma questa volta Scimenes fa buona guardia. Al 20', l'Andria dà una mano ai padroni di casa con l'indecisione tra De Feo e Cristiani che confeziona la più facile delle marcature per D'Anzeo, in rete con un tap in di testa a porta vuota. La reazione degli ospiti questa volta è veemente. Lanotte invita Pedico al tiro da posizione defilata sulla sinistra, con Scimenes che si rifugia in angolo. Sugli sviluppi dello stesso, De Feo si ritrova completamente libero di calciare da dentro l'area granata e il portiere dauno si salva con un miracolo. Al 23', tuttavia Scimenes ci mette del suo sulla giocata nello stretto di Lanotte che va via lungo la linea di fondo di destra, supera un avversario, entra in area e opera un tiro cross che il portiere di casa lascia sfilare in rete. Il 3-3 diventa 3-4 un minuto dopo, grazie al gioco di posizione di Pedico che difende palla al centro dell'area sanseverese, prima di servire l'accorrente Lanotte, lasciato completamente libero di entrare nella lunetta avversaria e scaraventare la sfera alle spalle di Scimenes. La Futsal rischia di crollare prima sull'assist da calcio angolo dalla destra di Lanotte per il tiro da fuori di Mastrotaro sporcato dall'estremo difensore di casa, e poi sulla conclusione ravvicinata di De Feo che il neo entrato Ghita devia di un soffio oltre la traversa. Il quinto goal ospite è comunque solo rimandato, materializzandosi al 27', sullo scambio da corner tra Lanotte e De Feo con sfera che ritorna al primo, appostato sulla destra e autore di un tiro da posizione impossibile sul quale Scimenes compie la seconda 'papera' di giornata. Al 29', lo stesso portiere sanseverese ci prova con un tiro da oltre il centrocampo chiamando alla risposta in tuffo il suo collega Cristiani. Sulla sfera si avventa Ghita che non riesce ad inquadrare la porta. L'ultima azione degna di nota del primo tempo arriva al 33', con il tiro dal limite del solito Mastrototaro che Scimenes devia d'istinto.
La ripresa si accende sulle iniziative dei padroni di casa che cingono d'assedio l'area avversaria nel tentativo di riagguantare il match e, come accaduto sette giorni fa, la prima parte del tempo è totalmente ad appannaggio dei sanseveresi. Ghita è il grande protagonista della rimonta granata, prima finalizzando un angolo nato da un tiro di Piancone contratto in corner dal portiere in uscita, quindi segnando il 5-5 al 39', sfruttando una nuova dormita collettiva della difesa andriese (Cristiani, Lanotte e De Feo immobili lasciano al rumeno tutto il tempo di anticiparli con un colpo al volo dalla distanza). Nel mezzo vi era stata la traversa colta da Paganella su servizio di D'Anzeo, migliore in campo dei suoi quest'oggi. Nei primi quindici minuti del secondo tempo, gli ospiti, completamente intimoriti dalla reazione sanseverese, si fanno vedere solo con un calcio di punizione da posizione centrale di Mastrototaro, con palla intercettata da Scimenes.
Al 48', la gara ha la sua svolta. Lamonica, entrato nel frattempo al posto di D'Anzeo che non farà più ritorno in campo, commette fallo da rigore nei confronti di De Feo, e Mastrototaro riporta i suoi in vantaggio dal dischetto. La partita s'imbruttisce complici i tanti errori da una parte e dall'altra, con il nervosismo a far da padrone. Al 50', Ghita prova a fare tutto da solo 'tagliando' la difesa avversaria, ma la sua conclusione sfila fuori. Al 54', sempre Ghita viene servito in area da uno spento Gaggiano, ma trova l'opposizione di Cristiani. Al 56', l'Andria chiude i conti. Una serie di rimpalli fortunati portano Pedico a concludere a due passi da Scimenes che si rifugia in angolo. Sempre Pedico batte il corner dalla sinistra servendo De Feo, il cui primo tiro è smorzato da Scimenes che poi nulla può sulla seconda conclusione ravvicinata dello stesso numero cinque. Al 58', Ghita con la forza della disperazione salta De Feo sulla destra è prova il tiro-cross a porta sguarnita sul quale nessuno si avventa. La Futsal prova a rimediare ma trova il goal del 6-7 solo a pochi secondi dalla fine grazie a Ghita che si accentra in area ospite dalla sinistra, e guadagna l'effimera soddisfazione della tripletta personale. Palla a centro e gli ospiti si ritrovano a festeggiare l'abbordaggio alla fase finale regionale. L'ultima sfida play off della serie C2, girone A, finisce così con i biancoblu a salutare e ringraziare il gruppo di propri tifosi giunti a sostenerli, mentre il resto dell'ITAS 'Di Sangro', tutto esaurito per l'occasione, sfollava mestamente.
La Futsal paga dunque nel peggiore dei modi una giornata negativa sotto più fronti, e rimanda le velleità di serie C1 agli eventuali ripescaggi estivi.

ANTONIO PIO CRISTINO

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

...Grazie a tutti Voi ragazzi.....

Mariella Luigi

Nooo!!!

Noooooooooooooo!!!
Ci credevo nella favola Futsal.. :-(

Sono fortunato ma non mi scordo mai delle cambiali che ho pagato (99 Posse)

Sono fortunato ma non mi scordo MAI delle cambiali che ho pagato - 99 Posse

Commenta con Facebook