Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

Ancora una sconfitta casalinga per il San Severo

Calcio Serie D: Risultati | Classifica | Statistiche

U.S.D. SAN SEVERO - Taranto Football Club 1927: 1-3

RETI: 13' Siclari; 37'-48' Genchi; 69' Rossi (S).

 

ARBITRO: Capezzi di Valdarno.

 

SAN SEVERO. Mennella; Cipolletta, F. Favilla (46' Milani), Mustone, Ranieri, Mastrangelo (49' Natino), De Luca, Rossi, D. Favilla, Favetta (54' Di Senso), Evacuo. A disposizione: Di Michele; Annese, Grieco, Salcone, Morsillo. Allenatore: De Felice.

TARANTO. De Lucia; Pambianchi, Ibojo, De Giorgi, Yeboah, Marsili, Ciarcià (90' Mbida), Gaetano, Marseglia, Genchi (71' Ancora), Siclari (86' Alvino). A disposizione: Pizzaleo; Ammirati, Chiavazzo, Guardiglio, Lombardi, Scalzone. Allenatore: Cazzarò.

 

NOTE - Ammoniti Milani del San Severo; Ibojo, Marseglia, Yeboah e Marsili del San Severo. Espulsi Cipolletta del San Severo al 69' per doppia ammonizione e Rossi del San Severo all'86' per doppia ammonizione.

'Ancora' una sconfitta casalinga per il San Severo, la terza consecutiva, la quarta dall'inizio del 2016 nelle 5 gare disputate al 'Ricciardelli'; 'ancora' problemi di formazione per mister De Felice con i rientranti Cipolletta e Rossi sostituiti in infermeria o nel box degli squalificati da Tricarico, Florio e D'Arienzo; 'ancora' polemiche arbitrali, 'ancora' espulsioni con protagonisti 'ancora' Cipolletta e Rossi, al rientro dopo le 2 settimane di stop seguite ai fatti di San Severo - Turris e entrambi sanzionati nella gara contro gli jonici per doppia ammonizione. Un mese di febbraio da incubo per i giallogranata all'insegna degli 'ancora' a sottolineare i difetti che li stanno facendo precipitare nei pericolosi bassifondi della classifica del campionato di serie D, girone H. I dauni hanno appena un punto di vantaggio sul 13° posto che a fine stagione potrebbe condannare ai play out, e anche se continuano a mantenere 11 punti sul 16° piazzamento (margine che, se confermato a fine campionato, varrebbe la salvezza diretta pure in caso di arrivo al sestultimo posto), si devono guardare dalla risalita delle altre squadre. Potenza, Torrecuso, Marcianise, Isola Liri, Manfredonia e Serpentara, ma anche Turris, Pomigliano e finanche il Bisceglie, al 6° posto dopo 25 turni, non possono dormire sonni tranquilli. La classifica del girone è cortissima, favorita dai molti pareggi registrati nelle ultime giornate (anche domenica 6 match su 9 sono terminati senza vincitori e vinti). Tra il 6° posto del Bisceglie e il 14° del Manfredonia vi sono appena 6 punti di differenza, ma anche il Serpentara, un po' più staccato al 15° posto, ha dimostrato di poter rientrare.

 

La gara contro il Taranto, prestigioso big match andato in scena in un 'Ricciardelli' gremito come nelle grandi occasioni, ha messo in mostra due squadre che stanno attraversando momenti della stagione diametralmente opposti. Da un lato i rossoblu, trascinati dai goal degli attaccanti Siclari e Genchi (doppietta, mentre il goal della bandiera dei padroni di casa è stato siglato da Rossi), in piena ascesa in classifica dopo un fine 2015, inizio 2016, opaco; dall'altra i giallogranata nel momento peggiore degli ultimi mesi. Un periodaccio che potrebbe aggravarsi domenica prossima quando i ragazzi di mister De Felice si recheranno a Potenza per uno scontro diretto contro una delle formazioni più in forma del girone. A Mastrangelo e soci il compito di invertire la rotta.

 

ANTONIO PIO CRISTINO

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook