Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

L'Allianz supera Teramo e si regala il primo posto matematico in classifica

logo-cest.png

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Adriatica Press Teramo 95-76 

Parziali: (27-28, 19-22, 24-15, 25-11)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Antonio Ruggiero 22 (5/6, 4/6), Emidio Di Donato 13 (3/3, 1/1), Riccardo Antonelli 12 (4/7, 0/0), Ivan Scarponi 10 (2/2, 2/4), Fabrizio Piccone 10 (2/2, 2/4), Nicolas Manuel Stanic 9 (3/4, 1/4), Massimo Rezzano 8 (2/3, 0/1), Lorenzo De Zardo 7 (3/5, 0/0), Guglielmo Sodero 4 (2/5, 0/4), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Adriatica Press Teramo: Valerio Costa 24 (7/10, 3/5), Simone Aromando 21 (7/12, 1/4), Matteo Fabi 13 (2/5, 2/6), Andrea Lagioia 7 (1/1, 1/1), Luka Sebrek 5 (2/3, 0/2), Lazar Kekovic 2 (1/2, 0/1), Juan Carlos Canelo 2 (1/3, 0/0), Valerio Marsili 2 (1/3, 0/1), Simone Di Diomede 0 (0/0, 0/0), Nazzareno Massotti 0 (0/0, 0/0) - Coach: Massimiliano Domizioli

Arbitri: Vito Castellano e Michel Bavera.

Smaltita la delusione per la prima sconfitta in campionato domenica scorsa in quel di Senigallia, l'Allianz Pazienza San Severo sconfigge con un perentorio 95-76 l'Adriatica Press Teramo, dopo due quarti sofferti forse più del dovuto.

Quintetto inedito per l'Allianz Pazienza San Severo con Stanic, Ruggiero, Scarponi, Di Donato e Antonelli, mentre coach Domizioli risponde con Fabi, Costa, Marsili, Lagioia e Aromando. Il primo canestro della partita è per Teramo con Lagioia dall'arco. Per la Cestistica Stanic è  in gran spolvero e ne mette tre filati per il primo vantaggio San Severo (6-5). I liberi di Lagioia e la bomba di Fabi costringono Giorgio Salvemini a chiamare subito timeout sul punteggio di 6-10. Ancora Stanic, questa volta dall'arco, accorcia sul -1 al 3'. Lo stesso Stanic, già al secondo fallo, viene richiamato in panchina ed entra al suo posto Piccone che ne fa le veci anche in realizzazione riportando in vantaggio i neri che per l'occasione indossano un'insolita casacca gialla. Teramo pressa alto e mette in difficoltà i padroni di casa, soprattutto con Aromando e Lagioia. San Severo tuttavia non li lascia scappare e la tripla di Ruggiero porta il punteggio sul 21-22 all'8', mentre Di Donato dalla linea della carità sigla il sorpasso. L'1/2 di Canelo fissa il punteggio finale del primo quarto sul 27-28. La seconda frazione comincia sulla falsariga della prima, Teramo trova delle belle giocate e con la tripla di Fabi si porta sul 31-33. Rispondono i locali con De Zardo che impatta sul 35-35. Al 14' gran bella giocata sull'asse Sodero De Zardo che in alley oop mette il canestro del 37-35 con coach Domizioli che chiama il minuto di sospensione. Si gioca sempre punto a punto e i neri non riescono a scrollarsi di dosso gli abruzzesi che al 18' con Fabi in contropiede marcano l'ennesimo controsorpasso (41-43) e questa volta è Salvemini a chiamare timeout. Ruggiero risponde a Fabi dall'arco e impatta sul 46-46. Sebrek e  Kekovic mettono gli ultimi canestri mandando le squadre al riposo lungo sul 46-50. Al rientro dagli spogliatoi il primo canestro lo sigla Costa a cui risponde subito Ruggiero dall'arco per il 49-52. Una gran bella azione in penetrazione di Ruggiero riporta la Allianz Pazienza davanti, ma dura poco perchè Fabi trova il canestro dall'arco. E' un botta e risposta con Di Donato che dall'angolo a sua volta trova i 3 punti del 58-57. Ruggiero scalda la mano e piazza un'altra bomba che al minuto 25 vale il 61-57. Dalla stessa mattonella anche Scarponi mette la tripla del 64-58 e sul canestro successivo di Di Donato da sotto coach Domizioli chiama timeout con il tabellone che segna 66-58. San Severo fa girare meglio palla e serra le maglie in difesa portando anche a 10 lunghezze il vantaggio a 1 minuto dal termine del terzo  periodo che finisce sul 70-65 con la preghiera di Costa a fil di sirena che cade nel cesto. L'ultimo e decisivo quarto inizia con un 2/2 dalla lunetta di Antonelli. La tripla di Piccone regala il +12 ai neri che diventa +14 (81-67) al 24' con l'ennesima penetrazione di Ruggiero. San Severo affonda le unghie e va anche sul + 18, con Teramo che non trova più la via del canestro e non riesce ad opporre resistenza alle giocate della squadra in maglia gialla. Nel finale spazio anche a Petracca e Petrushevski per un paio di minuti. Finisce 95-76 e l'Allianz Pazienza è matematicamente prima nel suo girone.

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook