Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

Allianz Pazienza San Severo: primo posto matematico

LOGO.png

Ristopro Fabriano - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 60-90

Parziali: 10-37, 24-18, 21-19, 5-16

Ristopro Fabriano: Filiberto Dri 21 (4/8, 2/5), Lorenzo Monacelli 12 (1/3, 2/4), Fabrizio Gialloreto 11 (2/8, 2/4), Simone De Angelis 5 (2/5, 0/5), Joseph Vita Sadi 4 (1/4, 0/0), Devid Cimarelli 3 (0/0, 1/2), Valerio Marsili 3 (0/3, 0/0), Sergio Quercia 1 (0/2, 0/2), Lorenzo Bruno 0 (0/4, 0/0), Alessandro Fanesi 0 (0/0, 0/0), Gianluca Cicconcelli 0 (0/0, 0/0), Michele Bugionovo 0 (0/0, 0/0) - Coach: Daniele Aniello

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Leonardo Ciribeni 18 (6/8, 1/4), Emidio Di Donato 18 (2/4, 4/4), Riccardo Bottioni 14 (5/7, 1/1), Massimo Rezzano 13 (1/4, 3/6), Antonio Fabrizio Smorto 10 (5/8, 0/3), Riccardo Malagoli 8 (3/4, 0/0), Levan Babilodze 4 (1/1, 0/1), Ivan Scarponi 3 (0/1, 1/5), Luigi Coppola 2 (1/1, 0/0), Giuseppe Iannelli 0 (0/1, 0/0), Vincenzo Ventrone 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Arbitri: Giuseppe Balducci di Valvasone Arzene (PN) e Nicholas Pellicani di Ronco dei Legionari (GO).

Bella prestazione per la Allianz Pazienza San Severo, che torna a calcare e a vincere sul parquet del PalaGuerrieri di Fabriano dopo il weekend di appena quindici giorni fa, in occasione delle Final Eight di Coppa Italia. I Neri si impongono sulla Janus Basket Fabriano con un perentorio 60-90 al termine di un match condotto dall'inizio alla fine e sancisce ufficialmente la leadership del girone C in regular season.

Prima della palla a due, in una cornice di pubblico di oltre 2500 paganti, tra cui almeno 50 "fedelissimi" dei gialloneri, le due società hanno rinnovato la loro amicizia attraverso un reciproco scambio di doni.

La cronaca: coach Salvemini schiera in quintetto di partenza Bottioni, Ciribeni, Scarponi, Di Donato e Rezzano. Coach Daniele Aniello gli oppone Dri, Gialloreto, Monacelli, Bruno e De Angelis. Il primo possesso della partita è per San Severo, che muove il tabellone con una bomba di Scarponi, subito replicata da Gialloreto. Poi i Neri piazzano un mortifero 8-0 di parziale (tripla di Rezzano, Bottioni da sotto e Di Donato ancora dalla lunga distanza) e a poco meno di 2 minuti giocati per coach Aniello è già tempo di richiamare i suoi e riordinare le idee. Al rientro sul parquet però la musica non cambia:capitan Ciribeni marca i suoi primi due punti, poi Di Donato ne monetizza altri 6 in un amen e a 5.29 è di nuovo time-out Fabriano: altissime fino a questo momento le percentuali della Allianz Pazienza San Severo, soprattutto dalla lunga distanza, con un roboante 83% (5 tiri realizzati su 6 tentativi), mentre il tabellone rende ben chiare le differenze: 5-29 a 3' dalla prima sirena. Negli ultimi minuti della frazione trovano spazio anche Babilodze (che rileva Scarponi) Malagoli e Smorto (rispettivamente per Di Donato e Ciribeni) mentre il tempo scivola via senza troppi problemi per i gialloneri, che chiudono la prima frazione sul 10-37.

Nel secondo quarto Fabriano prova a scuotersi e a ridurre il pesante gap inflitto dagli uomini di coach Salvemini stringendo le maglie difensive ed aumentando intensità ed aggressività, soprattutto in fase di non possesso, ma al 12' il gap è ancora di 25 lunghezze, con il tabellone che segna 14-39 per gli ospiti. Bottioni cade malamente in un tentativo di penetrazione, inducendo coach Salvemini a cambiarlo con Ciribeni. Da elogiare il caldissimo ma corretto pubblico locale, chee continua ad incitare i beniamini di casa anche sul 15-45 dopo 14' minuti giocati. Monacelli piazza un miniparziale di 5-0, ma poi non riesce a chiudere un buon contropiede che anzi favorisce il ribaltamento di Ciribeni, che subisce fallo sul tiro e realizza 1/2 dalla lunetta: 20-46 al 16'. La Allianz riprende quota, con Smorto che di potenza penetra e segna il 48esimo punto ospite, mentre Di donato giganteggia sotto le plance, permettendo seconde opportunità di tiro a Scarponi e Smorto, questa volta senza fortuna. Fabriano non demorde ma a 1.30" dal riposo lungo il divario è ancora di 21 lunghezze (32-53). Nell'ultimo minuto del quarto c'è spazio sul parquet anche per Coppola, mentre Malagoli e Dri siglano gli ultimi punti per le rispettive squadre: si va al riposo lungo sul 34-55.

Nel terzo quarto San Severo torna in campo con il quintetto base: il primo a segnare è Rezzano dalla lunetta dopo quasi un minuto. Il ritmo di entrambe le compagini è sul "rilassato-andante". Solo Gialloreto ha una fiammata: intercetta, segna e si prende anche il tiro aggiuntivo. A poco meno di 5' giocati nella frazione il tabellone recita 39-62. Il tempo scorre interrotto solo dai numerosi falli: Scarponi, primo tra tutti, con 4. Smorto e Babilodze tornano sul parquet, mentre di Donato piazza un'altra tripla. Sul versante locale Dri non molla ma Fabriano resta sempre a distanza di sicurezza a -20. Ventrone sostituisce Bottioni per la gestione dell'ultimo minuto. Babilodze penetra e subisce fallo segnando 1/2  dalla lunetta, replicando subito dopo con lo stesso risultato. La frazione termina 55-74.

La verve dei biancoblù locali si spegne nell'ultimo quarto, con soli 5 punti segnati nella frazione. I locali provano infatti ad aggredire ma San Severo difende davvero bene, concedendo alla Janus un solo punto in oltre 6 minuti, e continua ad incrementare il proprio bottino: Malagoli e Smorto realizzano 4 punti a testa. Il resto è "garbage time": coach Salvemini getta nella mischia anche Iannelli (per Rezzano), Ventrone (per Bottioni) e Coppola, che rileva Ciribeni. Quest'ultimo referta il +30 a 1' dall'ultima sirena: 60-90 e Smorto la ferma così.

Il prossimo impegno di campionato per la Allianz Pazienza San Severo è fissato per domenica 26 Marzo alle ore 18.00 sui legni del PalaCastellana, avversario di turno sarà il Teramo Basket 1960.

 

Fonte: Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook