Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

San Severo, una stagione da 6-6,5

L’esito dell’ultima stagione disputata dal San Severo è stato positivo o almeno migliore di quello che si sarebbe pronosticato da metà campionato in poi. In quel periodo, infatti, i sanseveresi sembravano tragicamente proiettati verso un epilogo di extra season targato playout, incapaci di vincere e segnare e con una conduzione tecnica pronta al terzo cambiamento. Il finale di 2016/17, dopo la grande paura seguita alla sconfitta casalinga con l’Apricena e la squalifica del cannoniere Falconieri, ha invece regalato la salvezza diretta ai giallogranata e il 10° posto finale nella classifica del campionato di serie D, girone H.

Tutto bene dunque? Non proprio … E’ inutile negare che a inizio stagione si aspettava un campionato diverso da parte dei dauni, non a caso accompagnati al fischio d’inizio di Roma, contro il Trastevere, da proclami ambiziosi. Si prospettava un torneo a ridosso delle zone alte della classifica, con possibile accesso ai playoff, anche perché, eccezion fatta per la Nocerina che ha comunque poi fallito il proprio obiettivo principale, la qualità complessiva del girone non sembrava uguagliare quella delle passate stagioni.

Il 2016/17 del San Severo si è complicato fin da subito, complice qualche difetto strutturale nella costruzione della rosa, soprattutto in attacco, e una conduzione tecnica che non è riuscita a trovare il bandolo della matassa. Mister Olivieri, alla prima esperienza in serie D, si è forse dimostrato troppo acerbo per la categoria; il suo primo sostituto, Dell’Atti, dopo un discreto inizio non ha saputo dare la svolta auspicata, mentre Di Domenico ha infine colto la salvezza, ma potrebbe non essere confermato alla guida dei dauni nella prossima stagione.

Nel corso della stagione, per fortuna, la dirigenza dauna è riuscita a correggere i problemi di rosa, rinsaldando la difesa con gli innesti di Del Duca e Ragone, dando estro alla mediana con De Vivo, e potenziando l’attacco grazie a Falconieri.

Una stagione da 6-6,5 quindi, considerando le attese della vigilia, ma ormai è già tempo di pensare alla prossima annata agonistica che vedrà il San Severo ai nastri di partenza, nuovamente intenzionato a compiere quel miglioramento mancato quest’anno. Sperando inoltre che i problemi strutturali che affliggono i dauni, questione stadio su tutte, siano finalmente risolti.

 

ANTONIO PIO CRISTINO

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook