Le partite delle sanseveresi

U.S.D. San Severo

Picerno1
SAN SEVERO0
 
RisultatiClassificaStatistiche

Cestistica San Severo

Bisceglie73
CESTISTICA SAN SEVERO54
 
RisultatiClassificaStatistiche

Cestistica San Severo

CESTISTICA SAN SEVERO-
Venafro-
 
RisultatiClassificaStatistiche

SSS Facebook

La Enoagrimm conclude con una bella vittoria la regular season della DNA

Logo della Cestistica San SeveroBasket Divisione Nazionale A: Risultati | Classifica | Statistiche

Enoagrimm San Severo - Treviglio 85-84

Parziali: 23-19, 22-20, 12-25, 20-13, OT 8-7

Enoagrimm San Severo: Scarponi 6, Zampolli 17, Sirakov 13, De Paoli 21, Gueyè 13, Mirando 3, Del Brocco ne, Maggio 12, Iannilli ne, Liguori. Coach Luca Corpaci.

Co.Mark Treviglio: Cazzolato 8, Reati 9, Tomasini 4, Molinaro 13, Maspero 6, Ferrarese 10, Perego 9, Raminelli 9, Carnovali 16, Pederzini ne. Coach Adriano Vertemati.

Arbitri: Triffiletti e Galasso.

 

Chiusura in bellezza per la Enoagrimm San Severo che ha battuto 85-84 la Co.Mark Treviglio. Non è stata la classica partita di fine stagione tra 2 squadre a cui la regular season, ormai, non aveva più nulla da dire, e ciò ha giovato allo spettacolo a cui hanno assistito i tifosi fedelissimi. Coach Corpaci, preserva Iannilli e Del Brocco (pensando già alla migliore formazione per i play-out e ciò potrebbe confermare le intenzioni della società di restare in DNA), schierando il “quintetto” iniziale con: Gueye; Sirakov; Maggio; Zampolli e De Paoli (lieta sorpresa dell’incontro a cui spettano gli onori delle statistiche: 44 minuti di gioco; 21 punti; 32 di valutazione; migliore in campo). Nel 1° quarto, è la Cestistica che impone il suo gioco salendo a 16-8 al 6° minuto e chiudere sul 23-19, consentendo però il recupero di Treviglio. Il 2° quarto parte con un “gancio cielo” di De Paoli, quasi ad emulare quello di Kareem Abdul-Jabbar mitico "centro" dei Los Angeles Lakers degli anni ’80. Ma la Co.Mark non molla e pareggia il conto con Carnovali (28-28). Infatti i primi 3 minuti segnano un passaggio a vuoto per i “neri” che improvvisano, mentre i “blu” giocano e si portano in vantaggio (37-31). Break della Cestistica che riduce lo score, con il canestro “al volo” di Maggio sulla sirena (45-39). Gueye (13 punti) per la Enoagrimm e Perego per la Co.Mark sono i più combattivi ed il 3° quarto conferma il 57-64 per i bergamaschi. Nell’ultima frazione, la Cestistica accelera e combatte in difesa (9 i rimbalzi totali di De Paoli), riportandosi in vantaggio con la “tripla” di Scarponi per il 70-69. Gli ultimi 3 minuti son tutti da giocare ed infiammano il pubblico del Pala “Falcone-Borsellino”: Maggio (12 punti), Zampolli (17 punti) e De Paoli consentono l’allungo del 75-71 ma tutti sono già proiettati verso Ferrara, nel momento in cui circola l’ufficialità del prossimo avversario della Cestistica nei play-out (l’altra poteva essere Bari) e sul parquet accade di tutto: sbaglia Sirakov e Ferrarese mette i 2 punti dei tiri liberi (75-75). A 3 secondi è Maggio a mettere i 2 punti e Raminelli, lasciato solo, porta tutti all’over time (77-77). Treviglio va subito a +4 mentre Sirakov riduce. Un indomito Perego a 27” porta il Treviglio a +2 ma la “mano calda” di Sirakov (13 punti) mette la tripla dell’85-84 chiudendo la lunga partita e preparando la squadra per l’altrettanto lunga trasferta di Ferrara. “Gara 1” è in programma domenica 19 maggio a Ferrara; martedì 21, sempre a Ferrara, “gara 2”; venerdì 24 maggio a San Severo, “gara 3”; domenica 26 a San Severo, “gara 4” e mercoledì 29 a Ferrara “gara 5”.
Tanto dichiara il DS Nicola Tartaglione: “Faremo di tutto per restare in questo campionato. Ci crede la società e lo vuole; lo vuole l’ambiente e lo richiede la storia delle Cestistica. Vedremo di affrontare al meglio i play-out e poi agiremo di conseguenza”. Così il presidente Marcello Nardella: “Noi ci crediamo, compresa la squadra, a restare in DNA ma se per ipotesi, dovessimo retrocedere non sarà un dramma. Intanto dopo questa bella vittoria, pensiamo già a domenica 19 maggio a ‘gara 1’ con Ferrara”. Last but not least, Donato Di Monte: “Ferrara o Bari (sarebbe stata più comoda come trasferta) significano la stessa cosa, anche perché il valore delle squadre è simile. Per restare nel terzo campionato italiano di pallacanestro, bisogna scendere in campo e vincere 3 partite”.
 
                            Beniamino PASCALE

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

In bocca al lupo per i paly out, NERI

La Cestistica è stata martoriata dagli infortuni quest'anno. Non credo che la posizione che occupa in classifica sia commisurata al valore reale della squadra. Comunque tanto è. E' andata così: non ce la possiamo prendere con nessuno. Speriamo di essere al completo ed in gran forma nei play out. In ogni caso Grazie Ragazzi. E non ci abbattiamo se dovessimo retrocedere. E' successo altre volte e ci siamo sempre rialzati. Vorrà dire che il prossimo anno ritorneremo in Legadue silver. In bocca al lupo Neri.

Commenta con Facebook