Le partite delle sanseveresi

U.S.D. San Severo

SAN SEVERO2
Frattese0
 
RisultatiClassificaStatistiche

Cestistica San Severo

CESTISTICA SAN SEVERO87
Civitanova77
 
RisultatiClassificaStatistiche

SSS Facebook

Il San Severo saluta la stagione a Gravina

Data evento: 
Dom, 07/05/2017 - 15:00 - 17:00

In poco più di un mese i pronostici sugli andamenti e sugli esiti finali del campionato di serie D, girone H, sono stati ribaltati. Se a metà marzo il campionato sembrava saldamente in mano alla Trastevere Calcio Roma, mentre nelle zone basse il gruppone delle pericolanti comprendeva ben 12 squadre, ad una giornata dal termine, cioè dopo sei gare disputate, lo scenario è ben diverso.

 

LOTTA AL VERTICE - Il Bisceglie, inesorabile nella sua ascesa, ha recuperato nove punti ai laziali, superandoli di una lunghezza nonostante il pesante fardello dei tre punti di penalizzazione. Un’impresa, quella dei nero-azzurro-stellati, ancora più clamorosa se si considera che nei 540’ presi in questione, è stata chiamata ad affrontare ben due scontri diretti di altissima classifica, entrambi in trasferta: a Roma contro gli attuali rivali e a Nocera Inferiore, con quella Nocerina che, fino a una settimana fa, nutriva ancora speranze di vittoria del campionato. Ebbene i biscegliesi hanno vinto in entrambe le occasioni e domenica prossima, salvo clamorosi ribaltamenti, festeggeranno la promozione diretta in Lega Pro con il già retrocesso Agropoli. Al Trastevere, dominatore del campionato fino a un paio di domeniche fa, non resta che sperare nel miracolo campano e fare il suo regolando a domicilio un’altra delle tre retrocesse del girone, il Cynthia.

 

PLAY OFF – Nocerina, Gravina, Nardò e, appunto, una tra Trastevere e Bisceglie sono sicure di disputare l’extra season per accedere all’olimpo dei grandi.  L’ultima giornata avrà dunque ben poco da dire per queste squadre, se non per il duello a distanza tra Nardò e Gravina che potrebbero ancora sopravanzarsi in classifica. In entrambi i casi però i due team avranno il fattore campo a sfavore nel primo turno dei playoff e il campionato ha insegnato che recarsi in campi come quello di Nocera o di Roma o di Bisceglie è egualmente difficile.

 

PLAYOUT E RETROCESSIONE – A Ciampino e Genzano, retrocesse già da una settimana, si è aggiunto l’Agropoli che, anche in caso di vittoria domenica prossima a Bisceglie, non riuscirà a limitare a meno di otto i punti di distanza dal 13° posto occupato da Manfredonia e Anzio. La quarta retrocessa sarà decisa dall’unica sfida playout che seguirà la regular season. Madrepietra Daunia e Vultur Rionero si scontreranno in casa di quest’ultima. L’ultima giornata sarà così ininfluente per il vasto gruppone che va dal Gelbison, 6°, al fondo della classifica.

 

IL FATTORE SAN SEVERO – A ben vedere è stato l’exploit del San Severo a scompigliare i piani per la zona bassa e a trascinare le altre a una quota salvezza diretta che ha seminato un’unica vittima, il Rionero. Il San Severo, dopo lo 0-1 casalingo di un mese fa che aveva rimesso in corsa per i playout l’Apricena, ha inanellato quattro risultati utili consecutivi e uno score di dodici reti, festeggiando così la quarta permanenza consecutiva in serie D con una giornata di anticipo, dopo l’ultimo poker rifilato al Cynthia. Tra le vittime del rush sanseverese anche quel Rionero, schiantato 4-0 al ‘Ricciardelli’.

I giallogranata, che oggi sono addirittura ottavi, chiuderanno la stagione domenica prossima in casa del Gravina. Una gara che solo per i padroni di casa ha ancora qualche residua motivazione da far valere.

 

ANTONIO PIO CRISTINO

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook