Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

Vittoria di carattere dell'Allianz Pazienza contro l'Olimpia Matera: la serie è sul 2-0

logo-cest.png

Allianz Pazienza San Severo - Olimpia Matera 90-85 (2 O.T.)

Parziali: 18-16, 14-12, 14-30, 18-6, 12-12, 14-9)

Allianz Pazienza San Severo: Antonelli 11, Piccone, Stanic 13, Rezzano 9, De Zardo 15, Petrushevski ne, Di Donato 12, Magnolia ne, Scarponi 2, Ruggiero 28, Sodero, Petracca. Coach Giorgio Salvemini.

Olimpia Matera: Mancini 3, Buono 2, Battaglia 22, Del Testa 6, Datuowei 3, Iannilli 10, Merletto 19, Sereni 10, Cena 10, Lopane. Coach Agostino Origlio.

Arbitri: Fabio Bonotto e Andrea Cassinadri.

Sono passati soltanto due giorni da gara 1 della semifinale playoff, vinta dall'Allianz Pazienza San Severo, e questa sera è andata in scena la replica, sempre al Pala Falcone e Borsellino, ma con andamento totalmente diverso. L'hanno spuntata ancora una volta i padroni di casa al termine di una vera e propria battaglia durata oltre i tempi regolamentari; infatti sono occorsi ben due overtime per aver ragione di una mai doma Olimpia Matera per 90-85.

Coach Giorgio Salvemini non cambia starting five e manda sul parquet Stanic, Ruggiero, Scarponi, Rezzano e Antonelli; gli risponde Agostino Origlio con Battaglia, Del Testa, Merletto, Cena e Iannilli. Pronti, via e Battaglia mette la prima tripla della partita con Antonelli che risponde con la specialità della casa: la schiacciata. Rezzano lotta sotto canestro e porta i neri sul 4-3 al 2'. Al 3' Battaglia trova la sua seconda bomba, mentre sull'altro fronte Antonelli realizza il canestro e il tiro aggiuntivo con il punteggio che sale sul 9-8.  Partita che naviga sul filo dell'equilibrio che prova a spezzare Ruggiero con un gioco da tre, portando i suoi sul 14-10 al 7'. Ruggiero è in trance agonistica, palleggia, finta, tira e soprattutto fa canestro. Ottimo assist di Sodero per Di Donato per il 18-14 del 9' seguito dal canestro di Sereni. Il primo quarto scivola via sul 18-16. Nella seconda frazione bisogna attendere 1'30" per vedere il primo canestro realizzato da Iannilli da sotto per il pareggio ospite  (18-18). Un fallo dubbio fischiato a Rezzano gli costa il terzo fallo e le proteste susseguenti inducono i grigi a fischiargli il fallo tecnico che frutta un tiro libero per Matera. Partita che scorre fallosa da ambo le parti ed il punteggio non si muove: ci pensa Ruggiero a rubar palla in difesa e ad involarsi in contropiede depositando a canestro la palla del 26-21 al 13'. Coach Origlio chiama timeout e dopo il minuto di sospensione Mancini trova la tripla che accorcia sul -2. Ultime fasi che vedono i padroni di casa imprecisi dalla lunetta con Di Donato (1/4), ma che comunque riescono ad andare al riposo lungo in vantaggio 32-28. Al rientro dagli spogliatoi il primo canestro lo sigla Battaglia per il 32-30, mentre dall'altro lato Ruggiero si inventa un canestro riportando a 4 punti il vantaggio interno. Tanti errori da ambo le parti non regalano spettacolo; interrompe l'astinenza intanto Battaglia dall'arco riportando Matera in vantaggio 38-39. L'ennesimo errore in attacco della Cestistica induce coach Salvemini a chiamare timeout. E' un incontenibile Ruggiero a riportare in equilibrio il match sul 41-41 al 27' con la prima tripla targata Allianz Pazienza. Due triple filate di Merletto regalano il +8 ai lucani con San Severo che appare in difficoltà. Cena e Battaglia trovano altre due bombe che valgono il 44-55. Proprio a fil di sirena arriva l'ennesima tripla di Matera, questa volta da parte di Sereni, e la frazione si chiude sul 46-58. Merletto continua a mettere palloni a canestro, mentre per l'Allianz Pazienza è il solo Ruggiero a pungere in attacco (49-60 al 31'). A Del Testa in penetrazione risponde Stanic dall'arco ed il punteggio si muove sul 52-62. Antonelli sigla il 59-64 a 1'37" dalla fine ed il pubblico si infiamma. Scarponi riporta i neri sul -3 quando mancano 30", sull'azione seguente Matera non affonda e San Severo guadagna rimessa in attacco con Ruggiero che si inventa la bomba del pareggio 64-64 a 3" dalla fine con rimessa in attacco Matera in seguito al timeout. Non porta a nulla l'azione d'attacco ospite perchè Cena forza il tiro e sbaglia, così si va all'overtime. Si comincia con un antisportivo subito da Di Donato che fa 2/2 dalla lunetta. Sull'azione seguente Rezzano va a canestro, subisce fallo e mette l'aggiuntivo per il 69-64. Si gioca molto dalla lunetta con i giocatori che si alternano da ambo le parti, fino a quando Stanic mette a segno il canestro del 73-68 che dà un po' di respiro ai neri. Alcuni errori fanno si che Matera si riavvicini sul 73-71 ad 1' dalla fine. Di Donato guadagna un altro antisportivo oltre ai due tiri liberi perchè stava tirando, ma fa 3/4 e Matera ringrazia e si riporta sul 74-73 con Merletto. Rezzano implacabile dalla lunetta, Sodero commette antisportivo e Merletto fa 1/2 (76-74), ma sull'azione successiva ancora Merletto si incunea nel pitturato e porta al nuovo overtime sul 76-76. Dopo il canestro in post basso di Datouwei, Stanic trova la tripla del 79-78. Sale in cattedra De Zardo con 4 punti filati per l'83-80 a 1'30 dal termine. Su assist di De Zardo Di Donato fulmina gli avversari dall'arco e San Severo vola sul +6 quando mancano 58" e con Origlio che chiama timeout. Di Donato fa 1/2 ma De Zardo cattura il rimbalzo offensivo che fa scorrere il cronometro. Non è finita, Battaglia mette la tripla dell'87-85 e si va al fallo sistematico con De Zardo in lunetta (2/2 e 89-85). Stanic ruba palla, si invola in contropiede e subisce il fallo che lo porta a fare 1/2 per il 90-85 finale.

Termina così una partita ricca di colpi di scena e riacciuffata da una squadra che ha dimostrato in questo campionato di avere grande carattere. Best scorer e MVP Ruggiero con 28 punti e 34 di valutazione. L'Allianz Pazienza conduce ora per 2-0 la serie che si sposta nella città dei sassi, con appuntamento venerdì 17 alle ore 21:00.

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook