Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

Vittoria al Cardiopalmo per l'Allianz Pazienza contro la Globo Campli

logo Cestistica.png
Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Globo Campli 82-79
 
Parziali: 22-25, 26-17, 14-23, 20-14
 
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Ivan Scarponi 21 (0/1, 7/15), Riccardo Bottioni 15 (4/6, 1/1), Massimo Rezzano 10 (1/4, 1/4), Leonardo Ciribeni 10 (3/4, 0/3), Antonio fabrizio Smorto 9 (0/2, 3/5), Riccardo Malagoli 6 (0/2, 1/2), Emidio Di donato 6 (1/2, 1/1), Vincenzo Ventrone 5 (1/1, 1/2), Giuseppe Iannelli 0 (0/0, 0/0), Alessio attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0), Simone Sentinella 0 (0/0, 0/0). Coach Giorgio Salvemini.

 

Globo Campli : Gianluca Di carmine 17 (6/7, 1/2), Riziero Ponziani 15 (7/9, 0/0), Federico Burini 15 (5/9, 1/5), Luca Bolletta 12 (1/2, 3/4), Gianni Cantagalli 8 (1/4, 1/2), Simone Angelucci 8 (0/1, 2/4), Alberto Serafini 2 (1/3, 0/2), David Petrucci 2 (1/2, 0/1), Valerio Miglio 0 (0/0, 0/1), Pancrazio Alleva 0 (0/0, 0/0). Coach Piero Millina.
 
Arbitri: Nicola Tammaro di Montecorice (SA) e Pietro Rodia di Avellino.

 

Bellissima partita quella di scena al Pala Falcone e Borsellino di San Severo tra la capolista Allianz Pazienza e la Globo Campli. Entrambe le squadre hanno onorato il basket dando vita ad un match spettacolare e dal finale imprevedibile, lottando su ogni pallone e viaggiando quasi sempre punto a punto.

Gli ospiti partono molto bene, complice una difesa dei locali piuttosto disattenta in più di un'occasione, tanto che al minuto 2 il tabellone segna 3-8 dopo il canestro di Burini. San Severo reagisce e prima impatta con Rezzano dalla lunetta e poi, sempre dalla linea della carità, si porta in vantaggio con Bottioni. I farnesi però sono ispirati e grazie al play Burini e alla tripla di Bolletta si portano sul + 8 al minuto 6 (13-21), divario che resiste fino all'ultimo giro di lancette di prima frazione per poi ridursi quando Bottioni dalla media e Scarponi dall'arco la chiudono sul 22-25. Il secondo quarto parte con un nuovo allungo degli ospiti, così dopo due minuti del secondo mini tempo il punteggio è 24-32 con il canestro di Luca Bolletta. Tra i neri si scuote Scarponi che comincia il suo show personale mettendo la prima delle  quattro bombe della seconda frazione, poi Malagoli fa tre su tre dalla lunetta in seguito al fallo di Angelucci che protesta e si prende anche il tecnico dalla coppia arbitrale ed il divario si assottiglia a sole due lunghezze, per azzerarsi in seguito al canestro di Bottioni sull'azione successiva. Scarponi da distanza siderale e Ciribeni dalla lunetta regalano il +5 agli uomini di Salvemini prima che Bolletta ponga fine all'astinenza realizzativa dei suoi.  Scarponi trova altre due bombe consecutive (43-39 al minuto 19), mentre i farnesi con Bolletta e Di Carmine dalla lunetta accorciano, prima che Ventrone piazzi la tripla con cui si va al riposo lungo sul 48-42. Al rientro dagli spogliatoi la partita resta avvincente con San Severo che sembra averne di più tanto da raggiumgere il suo massimo vantaggio al minuto 24 con la tripla di Smorto (57-49). Campli non ci sta e non demorde, così si riporta a soli 3 punti con il tiro dall'arco di Di Carmine, per poi accorciare ulteriormente con Ponziani (60-59). San Severo non trova più la via del canestro e gli ospiti ne approfittano per chiudere il terzo periodo in vantaggio sul 62-65. Comincia così l'ultima e decisiva frazione con i padroni di casa che affrontano una situazione finora mai verificatasi, merito della Globo Campli che ha messo in campo tanta intensità. Coach Salvemini si gioca pure la carta Di Donato, finora tenuto precauzionalmente in panchina non essendo in buone condizioni fisiche. La scelta da i suoi frutti, perchè Emidio prima centra il piazzato e poi serve l'assist per la tripla di Rezzano per il 71-71 del minuto 33. Ponziani e Riziero riscavano un solco di 5 punti, mentre dall'altra parte rispondono Rezzano e Di Donato per il nuovo pareggio sul 76-76. Si avverte la tensione nei minuti finali con il solo Cantagalli a fare 1 su 2 dalla lunetta in circa tre minuti di gioco. E' Ciribeni a ridare il vantaggio alla Cestistica dalla linea della carità con Millina che subito chiama timeout. Gli ultimi 30 secondi di gioco non sono per i deboli di cuore, si gioca al gatto con il topo, si segna solo dalla lunetta con i due allenatori che chiamano continui timeout, fino a che ad 1"26 centesimi dalla fine viene fischiato un fallo a Bottioni che manda in lunetta Ponziani sul 79-79. Il giocatore farnese sente tutta la pressione del momento e sbaglia entrambi i liberi, in più gli viene fischiata invasione al momento del secondo libero e pertanto il gioco riprende con una rimessa per San Severo  a cronometro bloccato. Bottioni sulla rimessa imbecca Smorto nella metà campo avversaria, il quale ha la lucidità di arrestarsi dall'arco e di mettere a segno il canestro che regala una soffertissima vittoria con l'esplosione di gioia del palasport. Finisce 82-79 per San Severo che mantiene 10 punti di vantaggio sulla seconda in classifica che da questa sera è Recanati in solitario. Ora testa alla prossima partita in trasferta a Matera.

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook