Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

L'Allianz Pazienza lotta, soffre e vince una bellissima gara 2 di finale playoff

logo-cest.png

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Citysightseeing Palestrina 75-71

Parziali: (22-13, 13-20, 16-15, 24-23)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Nicolas manuel Stanic 17 (6/9, 1/4), Riccardo Antonelli 13 (4/8, 0/0), Emidio Di donato 11 (4/5, 0/0), Massimo Rezzano 10 (2/5, 2/3), Antonio Ruggiero 9 (3/5, 1/3), Ivan Scarponi 8 (1/2, 2/6), Guglielmo Sodero 7 (2/5, 1/3), Lorenzo De zardo 0 (0/0, 0/0), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0), Fabrizio Piccone 0 (0/0, 0/0), Simone Niro 0 (0/0, 0/0), Alessio attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0). Coach Giorgio Salvemini.

Citysightseeing Palestrina: Nelson Rizzitiello 19 (6/11, 2/5), Manuel Carrizo 16 (3/5, 3/6), Nicolas Morici 13 (4/5, 1/2), Simone Rischia 9 (3/6, 1/4), Eugenio Beretta 6 (3/6, 0/1), Ignacio Ochoa 4 (0/5, 1/4), Gianmarco Rossi 4 (1/3, 0/2), Daniele Fiorucci 0 (0/1, 0/0), Alessandro Banchi 0 (0/0, 0/0), Matteo Santucci 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Mattei 0 (0/0, 0/0), Andrea Cecconi 0 (0/0, 0/0). Coach Francesco Ponticiello.

Arbitri: Giovanni Roca e Lorenzo Grazia.

Finisce 75-71 per l'Allianz Pazienza San Severo gara 2 della finale playoff in un match che, a parte la prima frazione, che lasciava presagire una vittoria agile dei locali, è stata equilibrata fino agli ultimi secondi.

San Severo parte con lo stesso starting five di gara 1, ovvero: Stanic, Ruggiero, Scarponi, Rezzano e Antonelli, mentre coach Ponticiello apporta una variazione allo starting five con Rischia al posto di Banchi e poi Ochoa, Rizzitiello, Rossi e Morici. Apre le danze al 9' Ruggiero con una accelerazione che lascia sul posto Rossi per replicare subito dopo con l'arresto e tiro del 4-0. La tripla di Rizzitiello regala il primo vantaggio agli ospiti e Rossi allunga dalla linea della carità al 3' per il 4-7. Diverse chiamate dubbie dei grigi infuocano il palazzetto, ci pensa Ruggiero a placare gli animi con la bomba del controsorpasso, poi Rezzano cede una palla nel pitturato ad Antonelli che deve solo depositare nel cesto e realizzare l'aggiuntivo per il 13-9 al 7'. L'antisportivo fischiato a Beretta manda in lunetta Antonelli (2/2) e sull'azione Di Donato si muove bene nel pitturato e realizza il canestro del 17-11. Al 9' capitan Rezzano infila un telecomandato e costringe coach Ponticiello a chiamare timeout sul 20-11. Di Donato chiude la prima frazione sul 22-13. Il secondo quarto si apre con un perentorio 4-0 (26-13) casalingo targato Rezzano e Sodero e coach Ponticiello spende subito il secondo minuto di sospensione. Il timeout spezza l'inerzia sanseverese e consente ai prenestini di portarsi sul 28-22 al minuto 13 e questa volta è Giorgio Salvemini a spendere il timeout. Scarponi mette il piazzato e Rizzitiello fa 1/2 dalla lunetta, mentre Morici inchioda con il punteggio che si muove sul 30-25 al 15'. Alcune palle perse di troppo per gli uomini in giallonero inducono la panchina a chiamare un ulteriore minuto di sospensione per riordinare le idee con il vantaggio che dal +13 iniziale si è ridotto a sole 5 lunghezze. Carrizo al 18' trova il canestro del -1, ma è Scarponi a togliere le castagne dal fuoco con una delle sue triple. La partita, prima del riposo lungo, resta in sostanziale equilibrio e si va negli spogliatoi sul 35-33. Si ricomincia in maniera frenetica, prima con la tripla di Morici a cui risponde Scarponi, poi con l'inchiodata di Beretta e le triple di Rischia e Stanic per il 41-41 di una partita avvincentissima. Tante le palle perse dai neri che subiscono anche in difesa, così è Rizzitiello a trovare dall'angolo la tripla del 44-48 al 26' e nuovo timeout casalingo. Gli errori si susseguono da ambo le parti, la posta in palio è alta e si vede sul parquet; intanto il punteggio si muove con l'1/2 di Di Donato. Ruggiero sigla il nuovo controsorpasso al 29' con un'azione personale in penetrazione (49-48). Il periodo si chiude sul 51-48. L'ultimo e decisivo quarto si apre con l'1/2 di Morici dalla lunetta a cui rispondono Di Donato da sotto e Sodero in contropiede per il 55-49 e coach Ponticiello chiede timeout per non far scappare i neri. Momenti di concitazione e relativa discussione che portano al tecnico a Di Donato e Beretta con quest'ultimo costretto a lasciare anzitempo il parquet perchè già in precedenza punito con un antisportivo. Il n. 14 sanseverese è glaciale dalla lunetta e allunga. Partita infuocata con le squadre che lottano su ogni palla, ma l'inerzia si è spostata dalla parte degli ospiti che con Morici si portano avanti al 35' sul 59-60. Il capitano trova la tripla del + 4 al 37', ma Ochoa, lasciato libero, lo imita. Partita non adatta ai deboli di cuore, taglio di Rezzano per Antonelli che mette a canestro il 68-64, ma Carrizo piazza la tripla; ancora Antonelli da sotto e Carrizo 1/2 dalla lunetta (70-68) a 40" dalla fine. Stanic trova canestro e fallo e non fallisce l'aggiuntivo del 73-68. Carrizo risponde dai 6,75 quando mancano 20". Stanic chirurgico dalla lunetta manda sul +4 San Severo e timeout per Palestrina che va a rimettere in attacco. Ochoa sbaglia la tripla e Rizzietiello commette fallo su Antonelli sul rimbalzo. Il n. 1 in canotta nera fa 0/2, ma non c'è più tempo, finisce 75-71 e si va in trasferta portando la serie sul 2-0.

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook