Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

L'Allianz espugna il PalaDolmen e accede alle semifinali play off

logo Cestistica.png

Ambrosia Bisceglie - Allianz Cestistica San Severo 66-74

Parziali: 13-18, 13-17, 16-22, 24-17

Ambrosia Bisceglie: Torresi 7, Chiriatti 2, Leggio 11, Drigo 7, Stella 5, Ricchiuti ne, Totagiancaspro ne, Cercolani 7, Cecchetti 17, Gambarota 10. Coach Alessandro Fantozzi.

Allianz Cestistica San Severo: Marmugi 8, Romano, Ricci 6, Cena 12, Quarisa 5, Scarponi 14, Ciribeni 13, Dimarco 16, Varrone ne, Ikangi. Coach Piero Coen.

Arbitri: Stefano Barilani e Andrea Bernassola.

L'Allianz batte Bisceglie anche in gara due e accede alle semifinali dei play off del girone D di serie B, validi per la promozione in Lega due. La strada è ancora lunga, si è vinta una battaglia, ma non la guerra; non inganni il fatto che San Severo sia stata costantemente in vantaggio al Pala Dolmen, perchè l'Ambrosia ha lottato, non si è mai arresa, è rientrata prepotentemente in partita quando sul -15 tutto sembrava deciso, poi degli errori di gestione della palla, forse dovuti alla minore esperienza, hanno sancito di fatto l'affermazione dei gialloneri. L'avversaria delle semifinali è ancora da decidere, la serie tra Campli e Pescara è ancora in bilico ed il pronostico è indecifrabile, perchè ieri sera gli abruzzesi hanno letteralmente asfaltato la squadra di coach Piero Millina (86-55 il punteggio finale).

Se qualcuno temeva scontri di alcun genere o una cattiva accoglienza, si è dovuto ricredere, perchè la partita si è svolta all'insegna del fair play, in campo e fuori; è vero, ci sono stati alcuni momenti di tensione, ma sono rimasti episodi isolati e tutto è filato via liscio.

Coach Coen sorprende tutti mandando in campo Scarponi e Cena in luogo di Ikangi e Marmugi, mentre tra i padroni di casa nessuna novità nello starting five con Stella abile ed arruolato.

La prima frazione ricalca in gran parte quanto visto al PalaFalcone e Borsellino, con le squadre contratte e con le difese superiori agli attacchi, tanto che il punteggio al minuto 5 dice 4-6. La partita si gioca punto a punto senza grossi strappi, molti gli errori al tiro e le infrazioni, con gli arbitri che non perdonano nulla. Al minuto 7 Bisceglie mette il muso davanti con Cecchetti, ma Ciribeni subito impatta (10-10). Secondo ed ultimo vantaggio della partita per l'Ambrosia con Stella 12-10, ma San Severo risponde e chiude il primo quarto sul 13-18 con Stella che sciupa un'ottima occasione sul finale sbagliando due dei tre tiri liberi che gli sono stati assegnati per un fallo subito da Romano. L'Allianz nel secondo periodo è più reattiva ed allunga progressivamente trovando il massimo vantaggio, fino a quel momento, sul 17-27 grazie alla tripla di Luca Marmugi al minuto 16. Al riposo lungo si va sul 26-35 dopo che gli ospiti si erano portati anche sul +12. Al rientro dagli spogliatoi l'Ambrosia entra sul parquet con maggiore convinzione e ricuce lo strappo fino al 38-43 con la tripla di Torresi, ma San Severo si scuote e con Scarponi, Dimarco (tripla + libero realizzato) e Cena (tripla dall'angolo) fa capire di voler chiudere i conti riportandosi sul +12 al minuto 27 (40-52). Sul finale di periodo la Cestistica raggiunge il suo massimo vantaggio sul 42-57. Tutto chiuso?, Assolutamente no, perchè il basket riserva insidie dietro ogni angolo, così Bisceglie approfitta di un calo di concentrazione di San Severo per riportarsi sotto; al minuto 33 è 50-59. L'Allianz si riporta a distanza di sicurezza (50-62), ma è dal minuto 35 al minuto 38 che i neri tremano, due triple in successione di Drigo e Leggio fanno segnare sul tabellone 57-62. L'Ambrosia però ha dei rimpianti perchè poco dopo sul 59-64 gli arbitri fischiano un fallo antisportivo ad Ikangi, Chiriatti in lunetta sbaglia entrambi i liberi e sul possesso successivo Drigo commette fallo in attacco. Ancora una possibilità per Bisceglie dalla lunetta per riportarsi sotto, ma Leggio fa 1 su 2 (60-64). A quel punto San Severo trova la tripla di Cena e poi la penetrazione vincente del capitano Ivan Scarponi  (64-69). A nulla vale la tattica del fallo sistematico, perchè Dimarco è implacabile dalla lunetta, finisce 66-74 con i soliti festeggiamenti dei giocatori dell'Allianz sotto gli spalti occupati dai suoi tifosi al seguito.

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook