Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

L'Allianz contro Pescara vede "rosso": vittoria con merito

Nuovo-logo-Cestistica50mini.png

Allianz Cestistica San Severo - Amatori Pescara 82-64

Parziali: 20-13, 19-16, 20-13, 23-22

Allianz Cestistica San Severo: Cecchetti 18, Dimarco 14, Morgillo 11, Ciribeni 20, Torresi 7, Fabi 8, Cena, Ikangi 4, Coppola ne, Sindoni ne. Coach Piero Coen.

Amatori Pescara: Capitanelli 16, Pepe 9, Di Donato 10, Rajola 3, Bini 1, Grosso 9, BAttaglia 9, Pelliccione 7, Paoletti ne, Tagliamonte ne. Coach Giorgio Salvemini.

Arbitri: Giovanni Roca e Pietro Rodia entrambi di Avellino.

L'Allianz rialza la testa e lo fa nel migliore dei modi contro una signora squadra sfoderando una prestazione maiuscola e mettendo a tacere i malumori nati dopo la sconfitta di Ortona.

E' stata una grande partita di tutta la squadra, si è rivista la concentrazione, la cattiveria agonistica, insomma, si è rivista la Squadra che conosciamo e non è mancata neanche la spinta del pubblico, il sesto uomo in campo; è stata davvero una gran bella serata di basket.

San Severo comincia con Dimarco, Ciribeni, Torresi, Cecchetti e Morgillo, mentre Pescara risponde con Rajola, Pepe, Di Donato. Bini e Capitanelli. Partono a razzo i gialloneri, con la tripla di Morgillo ed il contropiede di Ciribeni che fa subito capire che è la sua serata (5-0 dopo 40"). Dopo la sfuriata iniziale bisogna attendere ben 2 minuti per vedere un altro canestro, lo realizza Capitanelli (2-5). L'Allianz difende bene, sporca tante palle e tiene a debita distanza dal canestro gli avversari, di contro attacca bene il canestro e questo le consente di andare sul + 7 al minuto 5 con l'assist di Dimarco per Ciribeni (9-2) che induce coach Salvemini a chiamare il primo time out dell'incontro. Dopo il minuto di sospensione Pescara si mette meglio in campo, riesce ad arginare gli attacchi gialloneri e recupera fino al 13-13 del minuto 9 con i tiri liberi di Pelliccione. La Cestistica non fa una piega e ritorna a giocare come sa chiudendo la frazione 20-13 grazie ad una gran giocata sull'asse Dimarco-Ikangi. Il secondo quarto si apre con la tripla di Fabi che regala il +10 ai gialloneri, ma Pescara, seppur lentamente, tenta una reazione fino al 25-19 con la schiacciata di Di Donato. San Severo non ci sta e trova il suo massimo vantaggio ancora con Ciribeni (30-19). Sul finire di periodo i padroni di casa si portano addirittura sul +16 (39-23) con la tripla del capitano Matias Dimarco, mentre al riposo lungo si va sul punteggio di 39-29 in seguito ald alcune palle perse di troppo dagli uomini di Piero Coen. Al rientro dagli spogliatoi i primi minuti sono abbastanza equilibrati, con San Severo che trova il primo canestro con Cecchetti. Ma la spallata al match l'Allianz la da tra il minuto 24 ed il minuto 27 quando piazza un parziale di 12-0 che vale il 57-34. E' un duro colpo per gli abruzzesi che non riescono a trovare la via del canestro e chiudono la terza frazione sotto di 17 (59-42). Tutti pensano che la partita sia vinta, invece la Cestistica comincia male l'ultima frazione, forse pensando di aver già vinto, cala l'attenzione e l'Amatori ne approfitta portandosi al minuto 34 a soli 8 punti di svantaggio (63-55) con il piazzato di Grosso. E' Morgillo a tirare le castagne dal fuoco con la sua terza tripla della serata che fa tirare un sospiro di sollievo a tutto il palazzo. Pescara commette qualche errore di troppo e da il la alla nuova fuga giallonera che risulterà quella decisiva. La partita termina 82-64 ed i giocatori vanno a fare festa con il pubblico. MVP dell'incontro Leo Ciribeni con 28 di valutazione, risultato anche miglior realizzatore con 20 punti a referto.

Ora testa alla trasferta di Porto Sant'Elpidio di domenica prossima, perchè se dopo la sconfitta di Ortona non si doveva fare un dramma, dopo questa bella vittoria non ci si deve esaltare; il campionato è difficile, è stata vinta una battaglia, ma per vincere la guerra ci vorranno tante altre prestazioni come questa che possono venire soltanto con il lavoro e tenendo alta la concentrazione che, siamo certi, non mancherà.

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook