Le partite delle sanseveresi

Cestistica San Severo

CESTISTICA SAN SEVERO-
Nardo-
 
RisultatiClassificaStatistiche

SSS Facebook

Allianz Pazienza San Severo: che beffa a Salerno!

LOGO.png

La Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo non riesce a chiudere la serie e subisce la prima sconfitta di questi playoff. La Virtus Arechi Salerno riesce infatti a superare i Neri per un solo punto, al termine di una partita giocata sul filo del rasoio per quasi tutti i 40 minuti.

Allianz Pazienza in campo con il solito quintetto: Bottioni, Ciribeni, Di Donato, Scarponi e Rezzano. La Virtus Arechi risponde con Cucco, Di Prampero, Sanna, Leggio e Bartolozzi. Prima frazione all'insegna dell'equibrio, con le due formazioni che sembrano studiarsi. Il primo a muovere il punteggio è Marco Cucco, con quello che è anche il primo vantaggio nella serie per la squadra campana. Al 5' la Allianz Pazienza prova a stabilire le distanze con una bomba di Scarponi che porta i Neri sul +6, ma la Virtus Arechi rientra subito (tripla di Sanna) e resta incollata alla formazione giallonera fino alla prima sirena (22-24). Sugli scudi, per i locali, Marco Cucco e un ispiratissimo Gennaro Sorrentino; per la Allianz Pazienza fanno buon gioco Rezzano e capitan Ciribeni.

Nel secondo quarto gli ospiti tentano di allungare sui padroni di casa ancora con Ciribeni e Rezzano, che spezzano l'equilibrio e portano i Neri sul 27-35. I blaugrana però reagiscono subito, piazzando un minibreak di 6-0 che gli permette di restare in partita. San Severo non ci sta e tenta nuovamente la fuga con tre bombe consecutive dalla lunga distanza (rispettivamente Rezzano, Scarponi e Di Donato) che segnano il nuovo massimo vantaggio per la Allianz Pazienza (34-45). A 1'30" dal termine della seconda frazione fa il suo debutto sul parquet per i Neri anche il neoarrivato Di Bonaventura. Il match scivola via fino all'intervallo con un sostanziale equilibrio, nei secondi finali però San Severo subisce il ritorno dei padroni di casa, che riescono a dimezzare il divario e ad andare al riposo lungo nuovamente sotto la doppia cifra (46-51).

La terza frazione comincia con un canestro da sotto di Bottioni imitato da Paci subito dopo. Ancora Paci e poi Sanna dalla lunetta portano ad una sola lunghezza il divario per i padroni di casa (52-53), mentre è Di Prampero al 23' a riportare la Virtus Arechi in vantaggio 54-53 con Giorgio Salvemini costretto a chiamare time out. San Severo stenta a trovare la via del canestro, anche dalla lunetta (Di Donato fa 0/2), ma Salerno non riesce comunque ad allungare, neanche in seguito ad un antisportivo fischiato a Rezzano per un fallo su Sanna, così al 27' è Ciribeni a trovare il 61-60. Subito dopo però una tripla di Leggio fissa il punteggio sul 64-60. Scarponi riesce a tenere a galla San Severo con due canestri filati, ma Salerno è in striscia e non sbaglia un tiro. Il periodo termina con i padroni di casa in vantaggio 70-66 con i tiri liberi messi a segno da Rezzano.

L'ultimo e decisivo quarto inizia bene per l'Allianz Pazienza con una bella azione personale di Ciribeni e poi è Rezzano a trovare la tripla del -1 (72-71) che costringe la panchina salernitana al minuto di sospensione. Il timeout porta bene a San Severo che trova il vantaggio con la tripla di Ciribeni prima e Malagoli poi per il 76-77. La partita è bella, si lotta, si gioca punto a punto con sorpassi e controsorpassi. Al minuto 36 è Malagoli a trovare un gioco da tre per il pareggio 80-80, mentre nell'azione successiva Ciribeni sigla l'80-82. Un antisportivo fischiato a Di Donato gli costa l'uscita dal campo per 5 falli ed il nuovo vantaggio Salerno con i tiri liberi di Bartolozzi. Rezzano risponde a Di Prampero 86-86, mentre Cucco trova l'ennesima tripla della sua partita per l'89-86. Ciribeni è un fattore, in penetrazione fa canestro e subisce fallo per il tiro libero supplementare che realizza. Ancora Ciribeni ruba palla a 1 minuto dal termine e in contropiede realizza, poi due triple, una per parte, di Leggio e Scarponi, mantengono il punteggio in perfetta parità: 94-94. Coach Menduto chiama timeout per organizzare l'azione offensiva, ma San Severo recupera palla e sempre Ciribeni va a canestro a 12" dal termine per il 94-96. Coach Menduto chiama ancora time out. Sull'azione finale Sorrentino trova una tripla impossibile che consente ai padroni di casa di vincere gara 3 col punteggio di 97-96.

Ora gli uomini di coach Salvemini dovranno ritrovare immediatamente le energie nervose e le forze necessarie per disputare gara 4, in programma domenica 20 maggio 2018 alle ore 18.00 ancora sui legni del PalaSilvestri di Matierno, per tentare di chiudere la serie ed accedere così alla finale dei playoff.

 

Fonte: Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook