Le partite delle sanseveresi

SSS Facebook

L'Allianz Pazienza è fuori dalla Coppa Italia, ma con tanto onore!

LOGO.png

Paffoni Omegna - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 54-52

Parziali: (14-12, 11-16, 21-14, 8-10)

Paffoni Omegna: Marco Arrigoni 15 (5/10, 1/3), Marcelo Dip 12 (5/9, 0/0), Francesco Villa 7 (2/4, 1/5), Alex Simoncelli 7 (2/6, 1/7), Marco Torgano 6 (2/3, 0/5), Nicolò Benedusi 3 (0/0, 1/2), Francesco Fratto 2 (1/2, 0/3), Marco Di Pizzo 2 (1/1, 0/0), Giovanni Bruni 0 (0/0, 0/2), Kevin Brigato 0 (0/0, 0/0), Gionata Guala 0 (0/0, 0/0), Riccardo Ramenghi 0 (0/0, 0/0) - Coach: Marcello Ghizzinardi

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 11 (2/7, 2/7), Leonardo Ciribeni 9 (2/4, 0/4), Antonio Fabrizio Smorto 9 (4/7, 0/2), Emidio Di Donato 8 (1/3, 1/6), Riccardo Bottioni 8 (2/6, 0/1), Ivan Scarponi 3 (0/0, 1/8), Riccardo Malagoli 2 (1/2, 0/0), Levan Babilodze 2 (1/1, 0/1), Vittorio Mecci 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Iannelli 0 (0/0, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Ventrone 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemi

Arbitri: Andrea Zangrando e Vincenzo Di Martino

Termina qui il cammino nella Coppa Italia LNP Old Wild West 2018 per la Allianz Pazienza Cestistica Città San Severo: i Neri sono arrivati davvero a un passo dalla finale, cedendo lo scettro della vittoria alla Paffoni Fulgor Omegna solo nei secondi finali, chiudendo l'incontro sul 54-52 per i rossoverdi.

Coach Salvemini manda sul parquet Bottioni, Ciribeni, Di Donato, Scarponi e Rezzano, Marcello Ghizzinardi risponde con Arrigoni, Dip, Benedusi, Villa e Torgano.

Il primo canestro è di Arrigoni dopo un minuto di gioco. Polveri bagnate per i Neri che sbagliano sia dall'arco che dal pitturato e dopo 4' il tabellone dice 6-0. Al 5' arriva il primo canestro di marca sanseverese, è Rezzano a trovare la tripla del 6-3. Dip sotto canestro si fa valere ed allunga sul 10-3, ma è ancora il numero 8 giallonero a muovere il punteggio per i suoi (10-5 al 6'). Entra Malagoli per Rezzano e subito va a canestro con un bel movimento sotto le plance (11-9). A 17" dalla fine della frazione un fallo di Scarponi manda in lunetta Torgano che realizza il 14-9, riscattandosi però sul finale con la tripla che chiude il periodo sul 14-12.

Arrigoni apre le danze anche nel secondo quarto, ma subito dopo Smorto ruba palla e realizza il canestro del 16-14. Torgano allunga per Omegna sul 22-17 in seguito all'interferenza a canestro di Scarponi e subito dopo risponde Smorto per il 22-19 al 14'. Ciribeni si procura un fallo che gli consente di andare a tirare dalla lunetta, ne segna uno che da la parità ai Neri (22-22 al 16'). La parità però dura poco, perchè subito dopo Villa trova la tripla del 25-22. Dopo svariati minuti senza canestri Di Donato dalla linea della carità porta in vantaggio l'Allianz Pazienza e poi in contropiede Levan Babilodze sigla il 25-28 a 17" dal termine della seconda frazione. Ghizzinardi spende il secondo time out e sull'ultimo possesso Simoncelli sbaglia la tripla sulla sirena che manda le squadre al riposo lungo sul 25-28.

Inizia subito con una tripla di Di Donato il terzo periodo, subito imitato da Benedusi (28-31). Reazione veemente di Omegna con Villa e Simoncelli che riportano la squadra di Ghizzinardi in vantaggio sul 32-31 al 23'. La partita è più avvincente rispetto alle prime due frazioni, le squadre rispondono colpo su colpo ed è Smorto a ridare il vantaggio ai Neri prima del black-out al PalaGuerrieri sul punteggio di 34-35, quando mancano 6'21" al termine del terzo mini tempo. La ripresa del gioco è caratterizzata da tanti errori da ambo le parti, San Severo segna solo dalla lunetta: Di Donato fa 1/2 per il 39-39 del 27'. Dal campo è Rezzano a ritrovare la via del canestro ben assistito da Smorto (39-41). Fallo tecnico per simulazione a Simoncelli con Ciribeni che realizza il libero del 41-42, mentre per Omegna Simoncelli piazza la tripla del controsorpasso (44-42 al 29') e il canestro che chiude la terza frazione sul 46-42.

Arrigoni è l'uomo del primo canestro anche per l'ultimo quarto, che permette ad Omegna di allungare sul 48-42. Bottioni perde una palla velenosa che innesca il contropiede avversario. L'azione si conclude con il fallo di Ciribeni che manda in lunetta Arrigoni: 1/2 per lui dalla lunetta e il tabellone recita 49-42 al 32'. Rezzano risponde dall'arco accorciando il divario a sole 4 lunghezze (49-45). Scarponi in penetrazione riporta sotto i Neri sul 49-47 e poi un fallo antisportivo fischiato a Arrigoni manda in lunetta Bottioni che fa 1/2 (49-48) al minuto 34. Arrigoni in contropiede punisce ancora la Allianz Pazienza al 35' muovendo il punteggio sul 51-48. Risponde Di Donato dalla media per il 51-50. Dopo tanti errori da entrambe le parti è Dip a riportare l'inerzi dalla parte dei suoi (53-50), mentre San Severo lo fa dalla lunetta con 1/2 di Smorto, imitato subito dopo da Arrigoni. A 17" dal termine Bottioni va in lunetta per due tiri liberi: sbaglia il primo e mette dentro il secondo (54-52). Di Donato fa subito fallo e Arrigoni fa 0/2, ma Bottioni sull'azione offensiva scivola e perde palla. Finisce così la semifinale sul punteggio di 54-52.

Al termine della partita, il presidente Amerigo Ciavarella ha dichiarato: "Faccio i complimenti ai ragazzi, a coach Salvemini e al suo staff che hanno dato davvero tutto per provare a regalarci un sogno. Torniamo a casa ancora più consapevoli della forza di questa meravigliosa squadra. Ora rimettiamo subito la testa sul campionato. Un'ultimo accorato ringraziamento va ai tanti tifosi, famiglie, ultras ed appassionati che hanno seguito la squadra in maniera esemplare".

 

Fonte:

Ferdinando Maggio

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione dell'autore e della fonte: www.SANSEVEROSPORT.com

Commenta con Facebook